- 15.8 %
Zone Training - il metodo delle JReps

Zone Training - il metodo delle JReps

19,00 €

16,00 €

8 Olympian’s Point(s) (0,13 €)
Si applica solo ai clienti registrati, può variare in base al login.

Zone Training - il metodo delle JReps

Il libro di Brian Johnston - Zone Training - il metodo delle JReps

ZONE TRAINING
Il metodo JReps
116 pagine

Una Zona è una parte di una certa grandezza dell'arco di movimento (ROM) di un esercizio. Una zona può avere punti o settori in comune con altre zone, ognuna delle quali è distinta secondo l'applicazione appropriata e personalizzata del Metodo Johnston Rep.

Questo metodo si applica all'attività aerobica basata sull'allenare il ROM intero di un esercizio suddividendo l'azione in zone. Ecco una descrizione più completa:

L'allenamento Zona (Zone Training, JREPS) è un metodo che utilizza qualsiasi combinazione potenziale di esecuzioni di movimenti per allenare il ROM completo di un esercizio ottimizzando l'onere muscolare delle varie zone che compongono detto ROM. L'obiettivo è non trascurare nessuna parte del ROM completo, i risultati finali sono ambiente di costruzione del muscolo e della forza ed effetto di adattamento superiori eseguendo meno serie di quanto possibile utilizzando i metodi tradizionali con ROM completo, indipendentemente dall'attrezzatura usata.

Cosa c'è in un nome?
Durante i colloqui per trovare un nome alla tecnica, proposi Johnston Rep. L'ho fatto per due ragioni. Primo, la tecnica necessita di un po' di abilità e cercare di descrivere o anche alludere alla sua natura usando una o due parole sembrava trito. Cosa più importante, secondo me la cosa che contava era come era stata scoperta e applicata. In puro spirito Brian D. Johnston, la tecnica era nata dal desiderio di spingersi ai limiti, ai limiti del miglioramento del fisico oltre che dell'attrezzatura. Considero il sig. Johnston non solo un bravo inventore e sperimentatore, ma anche un esploratore. Sebbene rimanga assolutamente rigoroso nelle procedure di studio e analisi, non ha perso (come invece è successo ad altri) il suo spirito di avventura. Lo sviluppo e l'applicazione di questa tecnica dimostra di nuovo che, pur rimanendo obiettivi, non è necessario diventare aridi, scettici o dogmatici.
Quando ho studiato l'elaborazione di questa tecnica ho scorto la sua capacità spiccata di osservazione e un desiderio profondo di trovare la verità. Brian ha la capacità di smontare le cose per poi ricostruirle meglio di prima. Inoltre, in questo caso, è arrivato allo sviluppo di qualcosa assolutamente più utile e davvero nuovo.
Alla base dello sviluppo muscolare c'è l'esigenza di rompere l'omeostasi. Cioè, forzare il corpo ad adattarsi e magari a farlo come desideriamo.
Con una comprensione forte dell'applicazione appropriata della varietà, Johnston si è messo all'avanguardia dello studio della rottura dell'omeostasi. Attraverso le alterazioni considerevoli ed efficaci degli oneri complessivi o i suoi attacchi squisitamente diabolici al cuore dell'esecuzione delle ripetizioni, Johnston ha messo la A nella Reazione di Allarme (come per la sindrome di adattamento generale)! Inoltre, adattando un detto comune, Brian si è dimostrato molto bravo a capire che tipo di foresta è formata da un certo gruppo di alberi. bravo nel riconoscere l'importante, benché a volte subdola, elusiva, interdipendente e interinfluente, natura delle cose. per questo che le Johnston Rep combinano e bilanciano molti degli aspetti più importanti dello stimolo della crescita muscolare, per questo penso che sia assolutamente appropriato che il concetto porti il nome del suo sviluppatore.

Andrew Shortt
Codice l98
Peso 1
0 5
Ancora nessuna recensione
Loading...